Città di
Termini Imerese
[indietro]

Il Sindaco

Si è insediato il 10 agosto 2016 al comune di Termini Imerese il Commissario Straordinario Girolamo Di Fazio. Dirigente Generale di Pubblica Sicurezza in quiescenza Di Fazio è stato nominato con D.P. n. 571/Gab. del 09/08/2016.

Il Commissario Straordinario eserciterà le funzioni ed i poteri del Sindaco e della Giunta Comunale di Termini Imerese, decaduti a seguito delle dimissioni del Sindaco dello scorso 12 luglio 2016, fino alla data di effettuazione delle elezioni amministrative che si terranno al primo turno elettorale utile per il rinnovo della carica di Sindaco e del Consiglio Comunale di Termini Imerese

 

 


Il sindaco dimissionario Salvatore Burrafato

Il Sindaco di Termini Imerese

“Dedico la vittoria a mio padre. Appena ho saputo di avere vinto, sono stato con mia madre davanti alla lapide che ricorda il luogo del suo sacrificio. Avevo la percezione di essere in grande sintonia con la città. Ero certo di conseguire un risultato eccezionale. Ho parlato sempre delle questioni che interessavano i nostri concittadini. E’ stata la chiave della vittoria. C’è una grande concordia. Il collante della coalizione che mi ha sostenuto è il programma di cose concrete da fare. Ringrazio quanti hanno contribuito a questo successo. Ci godiamo la vittoria e pensiamo subito a lavorare partendo dalle priorità da fare nei primi cento giorni"

(le prime parole del Sindaco subito dopo il risultato)


SALVATORE BURRAFATO

Salvatore Burrafato è nato il 6 settembre 1965 a Termini Imerese, dove vive con la moglie, Daniela Pagano, e la figlia, Marta.

Dopo aver frequentato il liceo-ginnasio “G.Ugdulena” di Termini Imerese ha conseguito la laurea in scienze politiche presso l’Università degli studi di Palermo.

Dal 1985 è funzionario della Presidenza della Regione Siciliana.

Ha frequentato il 1° Master in “Metodi e Tecniche della Comunicazione Sociale” all’Università di Teramo conseguendo il titolo di “Docente in formazione”.

Giornalista pubblicista dal 1997, frequenta la facoltà di Scienze della comunicazione multimediale presso l’Università Unikore di Enna.

Dopo aver militato nelle fila della Giovanile Socialista aderisce all’associazione “Riformatori per l’Europa”.

Nel 1999, si candida alle elezioni amministrative nel Comune di Termini Imerese nella lista dei Democratici di Sinistra, ottenendo 225 voti di preferenza.

Nel 2004, viene eletto ed assume la carica di Presidente del Consiglio Comunale di Termini Imerese.

Segretario regionale organizzativo della U.I.L. Federazione Poteri Locali – SICILIA dal 1998 al 2005 nonchè componente del Comitato direttivo regionale della UIL Sicilia dal 2000 al 2005.

E’ iscritto all’ADOC sin dalla sua fondazione per sostenere le tante battaglie dei consumatori in materia di caro-vita, assicurazioni, truffe, etc. . .

E’ componente del Comitato direttivo regionale dell’A.N.C.I. Sicilia e Presidente dell’Associazione X Fare che ha contribuito a fondare con l’obiettivo di alimentare il dibattito politico nella città di Termini e del suo comprensorio.

Ha contribuito a promuovere la realizzazione dell’Interporto di Termini Imerese, indispensabile per lo sviluppo del traffico intermodale della Sicilia occidentale in vista del 2010, data in cui il Mediterraneo sarà la più grande area di libero scambio del mondo.

In occasione del ventennale della morte del padre (Antonino Burrafato, ucciso dalla mafia il 29 giugno 1982) ha scritto, con Vincenzo Bonadonna, giornalista ed ex direttore del quotidiano “L’Ora”, e Nicola Sfragano, segretario regionale UIL pensionati, il libro “Un delitto dimenticato. Storia di Antonino Burrafato, vittima di mafia” (Prefazione di Luigi Angeletti, Edizioni La Zisa). Il ricavato della vendita del libro è stato destinato alla Pro-Loco di Termini Imerese per la realizzazione di un’iniziativa di educazione alla legalità nelle scuole della cittadina.

Nella tornata elettorale del 6 e 7 giugno 2009, è eletto Sindaco di Termini Imerese al primo turno, avendo realizzato 9.768 voti di preferenza pari al 55,2% dei voti.

Nella tornata elettorale del 8 e 9 giugno 2014, turno di ballottaggio, è stato riconfermato Sindaco di Termini Imerese, avendo realizzato 7.688 voti di preferenza pari al 53,76% dei voti.

 


MENU CORRELATO

Video

  • Spot Termini Romana 2014

    "La Rosa Nel Vento" di Fabrizio Campanelli

    Anno 2014
  • Termini Imerese, una città che cambia, una nuova identità che cresce

    Anno 2014
  • A Termini Imerese le pietre raccontano la storia

    Anno 2014

Partners

Newsletter

Per rimanere sempre aggiornato sulle attività del tuo comune.