Regione Sicilia

Piano Stralcio per l'Assetto Idrogeologico (P.A.I.)

Ultima modifica 23 luglio 2018

II Piano Stralcio per l'Assetto Idrogeologico (P.A.I), rappresenta, nel territorio della Regione Siciliana, i livelli di pericolosità e rischio derivanti dal dissesto idrogeologico relativamente alla dinamica dei versanti ed alla dinamica dei corsi d'acqua. Esso costituisce strumento conoscitivo, normativo e tecnico mediante il quale sono programmate e pianificate azioni, norme di uso del suolo ed interventi riguardanti l'assetto idrogeologico.
Il territorio di Termini Imerese è compreso nell’unita fisiocratica 18 “Capo Mongerbino – Porto Cefalù” il cui piano è stato approvato con DPR n.550 del 2.11.2007. Inoltre include vari bacini idrografici.
L’Ufficio preposto del Secondo settore ha mosaicato in una cartografica comunale del PAI tutte le aree e i vincoli riguardanti il Piano.